Enel Lab premia le idee delle startup del settore energia

13EnelabPrem_1259Brand new ideas, a €250,000 funding, the chance of being awarded further €650,000 within a year: Enel Lab is an Enel’s laboratory to support young entrepreneurs, allowing them to develop their business. The seven winning technology and energy start-ups, six Italian and one Spanish, will be able to transform their ideas into success.

Un finanziamento di 250.000 euro, con la possibilità di ricevere ulteriori fondi fino a 650.000 euro a distanza di un anno: è questo il premio ricevuto dalle startup del settore tecnologia ed energia pulita che hanno vinto Enel Lab, il laboratorio d’impresa promosso da Enel. Le vincitrici sono sei aziende italiane e una spagnola.

————————————————————————————————————————————————–

Al termine di un processo di selezione avviato nel 2012 e che ha visto coinvolte 215 aziende, sono state premiate le sette idee vincitrici del primo Enel Lab, il laboratorio d’impresa promosso da Enel e dedicato alle startup nel settore della tecnologia e dell’energia pulita, con una dotazione di 15 milioni di euro in 3 anni. I vincitori, futuri leader nel proprio settore, hanno ricevuto un primo finanziamento di 250.000 euro, con la possibilità di ricevere ulteriori fondi fino a 650.000 euro a distanza di un anno. “Per promuovere lo sviluppo economico e sociale occorre ripartire dall’economia reale – ha detto l’amministratore delegato di Enel, Fulvio Conti – e per questa ragione vogliamo dare slancio alle nuove idee. Innovazione e spirito imprenditoriale possono dare un contributo importante in termini di ricadute occupazionali ed economiche, soprattutto in un momento di congiuntura come quello attuale”. Fra le vincitrici ci sono sei startup italiane e una spagnola: Atea, per le turbine eoliche ad asse verticale capace di produrre energia grazie allo spostamento d’aria generato dai veicoli in transito; Athonet, per la creazione di una rete di traffico dati dedicata alle smart grid; Calbatt, per lo sviluppo di una tecnologia che permette di ottimizzare il ciclo di ricarica delle batterie; Green Lab Engineering, per la soluzione che permette la gestione proattiva della rete a bassa tensione; i-EM, per il sistema di simulazione e supporto alle decisioni nel campo dell’energy management; la spagnola Mirubee, per il sistema di monitoraggio dei consumi domestici; Smart-I, per il sistema di gestione che migliora l’efficienza e il controllo dell’illuminazione pubblica. In particolare, per il progetto di quest’ultima, “Smart Interaction”, è già partita la sperimentazione nell’area del comune di Bracciano. “Smart-I ha sviluppato un sistema di illuminazione pubblica che consente di variare l’intensità della luce a seconda della luminosità esterna, con importanti risparmi energetici”, ha spiegato Alberto De Paoli, direttore operativo di Enel Lab. Le società selezionate oggi stanno sviluppando il proprio progetto usufruendo di supporto per la gestione degli aspetti amministrativi, contabili e fiscali, nonché della disponibilità di laboratori dove testare e sviluppare prototipi. Nel 2013 Enel Lab ha ottenuto importanti riconoscimenti fra cui lo European Excellence Awards, il riconoscimento della rivista Communication Director, in partnership con la European Association of Communication Directors, che ogni anno premia le migliori campagne di comunicazione europee. Enel Lab, in particolare, si è aggiudicato il primo premio per la categoria “Energia”.

Authored by: Sfefania Arcudi